Ventilazione Meccanica Controllata

Maico Italia

La VMC è un sistema impiantistico che provvede al ricambio automatico dell’aria indoor; consente di contenere elevata la qualità dell’aria interna pur mantenendo basso il consumo energetico.

A cosa serve?

La VMC è un sistema di ricambio dell’aria ‘forzato’, costantemente in funzione che permette di controllare le portate d’aria necessarie, limitando al minimo indispensabile il ricambio delle stesse, con conseguente risparmio energetico. Tale risparmio può essere ulteriormente aumentato con il recupero di calore dell’aria viziata in uscita.

Come funziona?

In un sistema di VMC, un ventilatore a basso assorbimento elettrico e bassa rumorosità preleva l’aria a ciclo continuo dai vari ambienti della casa (soprattutto da cucina e bagno), reimmettendola negli stessi in due modi: direttamente dall’esterno o, se presente un recuperatore di calore, attraverso una rete di distribuzione e bocchette di mandata, dopo aver recuperato parte dell’energia termica dell’aria espulsa cedendola a quella in entrata.

Componenti principali

  • ventilatori per aspirazione aria esterna verso l’interno
  • ventilatori per aspirazione aria interna verso l’esterno
  • condotti
  • scambiatore di calore
  • filtro che impedisce l’ingresso di pulviscolo dall’aria esterna

Quali sono le tipologie di VMC?

VMC centralizzata
Tipologia d’impianto che necessita di canalizzazione e di posizionamento delle bocchette di aspirazione negli ambienti in cui l’aria è più ‘sporca’ (solitamente bagni e cucina) e le bocchette di immissione dell’aria pulita negli ambienti living e in camera da letto. La parte più importante dell’impianto è costituita dal macchinario che effettua lo scambio (eventualmente collegabile a una pompa di calore). In questa tipologia di impianto VMC è necessaria una manutenzione periodica che comprenda la pulizia dei condotti.

VMC

VMC decentralizzata
Tipologia di VMC utilizzata soprattutto in edifici esistenti, è economica, facile da installare e da manutenere poiché non richiede canalizzazioni di distribuzione dell’aria. Basta eseguire un foro nel muro e collegare l’elemento di VMVC alla corrente elettrica.
Questo tipo di VMC può, a sua volta, essere di due tipi:

  1. a singolo flusso: consta di uno scambiatore ceramico e da una ventola che inverte il flusso d’aria a scadenza prefissata
  2. a doppio flusso: consta di uno scambiatore ceramico all’interno del quale vengono fatti passare i due flussi d’aria (interna che esce ed esterna che entra). Ha un’efficienza che può arrivare fino al 76%

VMC-2

Scarica la brochure sulla VMC decentralizzata Maico Italia Scarica il News Magazine Maico Italia sulla VMC
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmailFacebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail